PRODOTTI PER L’ENOLOGIA

PlusIl vino viene prodotto da migliaia di anni. L’arte di vinificazione cominciò ad essere sviluppata dai Romani. Oggi il vino è prodotto in tutto il mondo. Noi forniamo servizi per la vinificazione del vostro vino e soluzioni per ogni produzione individuale.

  • Vinificazione del mosto

    Nei vini pregiati di alta qualità è necessaria una vinificazione specifica. Enzimi, lieviti,  nutrizioni dei lieviti e la decomposizione biologica degli acidi influenzano positivamente le proprietà sensoriali, il gusto ed il colore del mosto. L’utilizzo di biotecnologie migliora i successivi trattamenti del mosto in maniera significativa. La chiarificazione approfondita del mosto è quindi un parametro molto importante.

    • Trattamento del mosto di vino bianco

      Una chiarifica preliminare del mosto d’uva è essenziale per la produzione di vini di alta qualità. Una quantità elevata di fecce causa la formazione di sostanze amare indesiderate e un retrogusto di tioli aumentando il rischio di una fermentazione non pulita. Non soltanto le fecce, ma anche i batteri, i lieviti indigeni e le muffe, oltre ai residui di pesticidi rimasti sulla buccia dell’uva e dei numerosi prodotti del metabolismo, possono provocare retrogusti e reazioni d’imbrunimento. Tutti questi possono essere eliminati grazie ad un ulteriore trattamento del mosto in fase iniziale. I mosti puliti fermentano più lentamente e danno come risultato vini pregiati dall’ampia gamma aromatica.

      Inoltre, l’indesiderato sentore d’invecchiamento precoce, che negli ultimi anni è divenuto un argomento sempre più discusso, avviene molto più raramente nei mosti chiarificati che nei mosti d’uva non trattati.

      • CarboTec GE : Granulato ad assorbimento special per mosti puri.
      • Erbslöh Mostgelatine: Derivato liquido di gelatina e caseinato per la riduzione di tannini indesiderati nell’uva pigiata e nel mosto.
      • Erbslöh Mostgelatine CF: Prodotto combinato liquido, privo di caseina per una eliminazione precoce di sostanze tanniche di disturbo in frutta pigiata e mosto.
      • FermoBent PORE-TEC: Bentonite per mosto, fare fermentare insieme al mosto per risparmiare tempo, ad impiego diretto.
      • Granucol: Carbone attivo granulato ad azione selettiva per la riduzione dei toni di colore.
      • MostRein PORE-TEC: Granulato di bentonite ai carboni attivi.
      • OenoPur: Polvere a impiego diretto per il trattamento preventivo dei mosti.
      • Seporit PORE-TEC: Bentonite per mosto Granulazione con tecnologia PORE-TEC.
      • VinProtect: Prodotto specifico per la protezione da ossidazione e da microorganismi indesiderati e per la conservazione del potenziale aromatico.
    • Trattamento del Mosto di Vino Rosso

      A seconda della tipologia di vino prodotto, della fermentazione del mosto d’uva, della termo vinificazione o della pressatura diretta per il vino rosé, ci sono diversi tipi di trattamento per una preparazione ottimale della fermentazione degli acini/pigiato o del mosto tramite una formazione mirata di un’elevata quantità di polifenoli con la riduzione del rischio di sviluppo di microrganismi indesiderati per la fermentazione.

      L’utilizzo di enzimi consente una maggiore produzione di colore e una più semplice  pressatura.

      • CarboTec GE : Granulato ad assorbimento special per mosti puri.
      • Erbslöh Mostgelatine: Derivato liquido di gelatina e caseinato per la riduzione di tannini indesiderati nell’uva pigiata e nel mosto.
      • Erbslöh Mostgelatine CF: Prodotto combinato liquido, privo di caseina per una eliminazione precoce di sostanze tanniche di disturbo in frutta pigiata e mosto.
      • FermoBent PORE-TEC: Bentonite per mosto, fare fermentare insieme al mosto per risparmiare tempo, ad impiego diretto.
      • Granucol®: Carbone attivo granulato ad azione selettiva per la riduzione dei toni di colore.
    • Flottazione nel Vino Bianco

      La flottazione è uno dei metodi di chiarifica. A differenza della sedimentazione, il principio della flottazione si basa sulla capacità di galleggiamento delle particelle del mosto, sature d’aria o azoto sotto pressione e la sua repentina espansione.

      Prima della flottazione, alle uve macerate o al mosto devono essere aggiunti enzimi per facilitare il galleggiamento delle particelle di sedimento. Un enzima speciale per la flottazione facilita velocemente e in maniera affidabile la necessaria decomposizione delle pectine. Anche l’effetto di flottazione viene stimolato e notevolmente migliorato da una speciale gelatina ad alto indice di bloom. Sono altrettanto adatti alla flottazione anche tutti gli altri prodotti utilizzati nella sedimentazione.

      • ErbiGel Bio: Gelatina alimentare certificata Biologica al 100 % per la flottazione, la chiarifica e per la riduzione di polifenoli.
      • ErbiGel Flot: Gelatina appositamente selezionata per la flottazione del mosto.
      • LiquiGel Flot: Gelatina liquida speciale per la flottazione di mosti di uva.
      • Trenolin PEXX: Enzima speciale liquido per un abbassamento drastico della viscosità in breve tempo.
    • Flottazione nel Vino Rosso

      Anche nella produzione di vino rosso sono state compiute le prime prove pratiche con flottazione. Gli effetti sulla valutazione sensoriale sono ancora in discussione. Sostanzialmente, il mosto o la flottazione di vino rosso necessita di una decomposizione completa delle pectine, altrimenti l’effetto di flottazione non avrà luogo.

      • ErbiGel Bio: Gelatina alimentare certificata Biologica al 100 % per la flottazione, la chiarifica e per la riduzione di polifenoli.
      • ErbiGel Flot: Gelatina appositamente selezionata per la flottazione del mosto.
      • LiquiGel Flot: Gelatina liquida speciale per la flottazione di mosti di uva.
    • Enzimaggio del Vino Bianco

      Enzimaggio è una biotecnologia che facilita la produzione aumentando la qualità nel pigiato da uva bianca, mosto d’uva e vino. Fra gli altri effetti, le molteplici attività enzimatiche consentono un miglioramento del profilo aromatico e una riduzione dei costi di filtrazione. Per garantire a lungo termine la qualità al vino bianco, gli enzimi utilizzati dovrebbero essere sempre altamente purificati ed esenti da depsidasi e ossidasi dannose.

      • Trenolin Bouquet Plus: Pectinasi liquida priva di depsidasi, altamente attiva, con un precoce effetto per l’estrazione degli aromi.PLUS – nuova formula significa un beneficio in più!
        Le proprietà seguenti sono caratteristiche della serie degli enzimi Trenolin® PLUS:
        – Scelta di attività enzimatiche sempre innovative per la moderna vinificazione
        – Priva di depsidasi (senza attività cinnamoyl esterasi)
        – Senza conservanti
      • Trenolin Bukett DF: Preparato enzimatico pectolitico in forma liquida altamente purificato per l’estrazione dell’aroma.
      • Trenolin Fast Flow DF: Enzima speciale liquido per un’intensiva depectinizzazione di varietà di uve ricche di pectine, con una migliore spremitura, oltre ad una filtrazione di vini bianchi e rossi superiore.
      • Trenolin Filtro DF: Enzima di alta efficacia per la chiarifica e la filtrazione, esente da attività di depsidasi.
      • Trenolin Frio DF: Enzima speciale liquido per un attivita’ pectolitica piu efficace per la macerazione e la chiarifica a freddo già a partire da 5 °C, esente da attività di depsidasi.
      • Trenolin Mash DF: Innovativo complesso enzimatico esente da depsidasi per la macerazione di uve pigiate bianche.
      • Trenolin Opti DF: Granulato fine esente da attività di depsidasi per il trattamento di uva pigiata, mosto e vino giovane nella produzione del vino bianco.
      • Trenolin PEXX: Enzima speciale liquido per un abbassamento drastico della viscosità in breve tempo.
      • Trenolin Super Plus: Pectinasi liquida, senza depsidasi, altamente qualità. 
        PLUS – nuova formula significa un beneficio in più!
        Le proprietà seguenti sono caratteristiche della serie degli enzimi Trenolin® PLUS:
        – Scelta di attività enzimatiche sempre innovative per la moderna vinificazione
        – Priva di depsidasi (senza attività cinnamoyl esterasi)
        – Senza conservanti
  • Enzimaggio del Vino Rosso

    Una maggiore resa di colore è il fattore più importante per quanto riguarda le pigiature e i mosti di uva rossa per quanto riguarda l’enzimazione del succo e del mosto di grappoli rossi. Inoltre, con l’utilizzo degli enzimi, si raggiunge anche una migliore stabilizzazione del colore, decisiva per un tono intenso nel vino rosso.

    L’aumento di resa supplementare, è un rilevante argomento economico per l’uso dell’enzima. Anche per le varietà di uve rosse si dovrebbero impiegare enzimi assolutamente esenti da depsidasi e oxidasi nocive. Enzimi che incrementano la gamma aromatica, non dovrebbero essere utilizzati nella vinificazione del vino rosso poiché potrebbero causare perdite di colore.

    • Trenolin Color DF: Gulato fine esente da attività di depsidasi per la produzione di vini rossi moderni, di carattere pieno e di colore intenso.
    • Trenolin Fast Flow DF: Enzima speciale liquido per un’intensiva depectinizzazione di varietà di uve ricche di pectine, con una migliore spremitura, oltre ad una filtrazione di vini bianchi e rossi superiore.
    • Trenolin Frio DF: Enzima speciale liquido per un attivita’ pectolitica piu efficace per la macerazione e la chiarifica a freddo già a partire da 5 °C, esente da attività di depsidasi.

    • Trenolin Premium Red Plus:Enzima liquido speciale, privo di depsidasi, per vini rossi di alta qualità.PLUS – nuova formula significa un beneficio in più!
      Le proprietà seguenti sono caratteristiche della serie degli enzimi Trenolin® PLUS:
      – Scelta di attività enzimatiche sempre innovative per la moderna vinificazione
      – Priva di depsidasi (senza attività cinnamoyl esterasi)
      – Senza conservanti
    • Trenolin Rouge DF: L’enzima liquido per vino rosso, per vini corposi e intensi, esente da attività di depsidasi.
    • Trenolin Super Plus: Pectinasi liquida, senza depsidasi, altamente qualità.
      PLUS – nuova formula significa un beneficio in più!
      Le proprietà seguenti sono caratteristiche della serie degli enzimi Trenolin® PLUS:
      – Scelta di attività enzimatiche sempre innovative per la moderna vinificazione
      – Priva di depsidasi (senza attività cinnamoyl esterasi)
      – Senza conservanti
    • Trenolin T-Stab DF:Complesso enzimatico pectinolitico termo tollerante per una rapida estrazione del colore, durante il riscaldamento dell’uva pigiata a 65-75°C, Esente da attività di depsidasi.
    • Trenolin Thermo DF: Complesso enzimatico di alta efficacia, per l’ottimizzazione della termovinificazione e per l’estrazione di succo con decantazione. Esente da attività di depsidasi.
    • Trenolin Xtra: Enzima speciale liquido per una ottimale estrazione di aromi e sostanze coloranti nell’ uva pigiata bianca e rossa.
  • Fermentazione del Vino Bianco

    La fermentazione alcolica è semplicemente la base della vinificazione. Ovviamente, i lieviti secchi selezionati vengono aggiunti per dare inizio ad una rapida fermentazione, per completare in modo sicuro la fermentazione finale e per la produzione di vini con aromi puliti. Effettuando una selezione di lieviti speciali si possono promuovere in maniera ottimale i profili dei vari caratteri ed aromi del vino. L’impiego di lieviti secchi selezionati, consente al viticultore di influenzare la fermentazione alcolica in base alle sue esigenze, a differenza di quanto avviene nella fermentazione spontanea.

    • Oenoferm Belle Arome F3: Per dei vini bianchi fermi moderni con una bocca piacevole,piena e cremosa.
    • Oenoferm Bio:Coltura pura di lievito secco biologico certificato per vini provenienti da coltivazione biodinamica biologica.
    • Oenoferm Bouquet F3:Lievito per lo sviluppo di vini bianchi con aromi fruttati freschi e vivaci.
    • Oenoferm F3: Lievito per vini bianchi, di grande efficacia per tutti i vini di qualità dai toni puliti.
    • Oenoferm Freddo F3: Lievito per vini bianchi per la fermentazione a freddo che favorisce gli aromi.
    • Oenoferm InterDry F3: Lievito per Vino bianco per l’autentico tipo di vino internazionale con molteplici componenti fruttati.
    • Oenoferm Klosterneuburg F3: Coltura pura di lieviti ideale per la fermentazione tipica varietale di vini ad alta gradazione.
    • Oenoferm Müller-Thurgau F3: Lievito puro per moderni ed eleganti vini Müller-Thurgau (Rivaner) con delicate note di noce moscata.
    • Oenoferm PinoType F3: Lieviti per vini moderni tipo Pinot.
    • Oenoferm Riesling F3: Lievito puro per vini tipici varietali Riesling con carattere.
    • Oenoferm Terra F3: Lievito che coadiuva e caratterizza il Terroir con una cinetica di fermentazione neutrale e sicura.
    • Oenoferm Tipico F3: Lievio per vini bianchi di tipo classico, soprattutto Riesling, Müller-Thurgau, Kerner.
    • Oenoferm Veltliner F3: Lievito per vino bianco per favorire gli aromi fruttati, pepati e speziati dei Veltliner verdi.
    • Oenoferm wild & pure F3: Stile „selvaggio“ dal complesso profilo aromatico, con un potenziale di fermentazione unico, per i lieviti indigeni.
    • Oenoferm X-thiol F3: Lievito ibrido a tolleranza alcolica per aroma esotici.
    • Oenoferm X-treme F3: Lievito ibrido ad alto potere alcoligeno per un profilo aromatico estremo, dal carattere speziato e fruttato.
    • Oenologia LB8: Per la fermentazione di mosti bianchi.
  • Fermentazione del Vino Rosso

    La fermentazione alcolica è semplicemente la base della vinificazione. Ovviamente, i lieviti secchi selezionati vengono aggiunti per dare inizio ad una rapida fermentazione, per completare in modo sicuro la fermentazione finale e per la produzione di vini con aromi puliti. Effettuando una selezione di lieviti speciali si possono promuovere in maniera ottima i profili dei vari caratteri ed aromi del vino.

    I lieviti per vino rosso appositamente selezionati favoriscono, inoltre, la stabilizzazione del colore. La stabilizzazione del colore può anche essere stimolata dall’aggiunta di enzimi o di tannini enologici.

    • Oenoferm Be-Red: Lievito per vino rosso biologico, certificato, per la fermentazione di vini rossi strutturati, dai colori intensi.
    • Oenoferm Bio: Coltura pura di lievito secco biologico certificato per vini provenienti da coltivazione biodinamica biologica.
    • Oenoferm Color F3: Lievito per vini rossi, selezionato per ottenere stabilità del colore e carattere fruttato.
    • Oenoferm PinoType F3: Lieviti per vini moderni tipo Pinot.
    • Oenoferm Rosé F3: Lievito Rosé, esalta selettivamente la vivacità rivitalizzante del Rosé.
    • Oenoferm Rouge F3: Eccellente lievito per il tipo di vino rosso aromatico e fruttato.Favorisce l’aroma di ribes e bacche rosse.
    • Oenoferm Structure F3: Lievito che sostiene la struttura ed i tannini per vini rossi robusti e ricchi di colore.
    • Oenoferm Terra F3: Lievito che coadiuva e caratterizza il Terroir con una cinetica di fermentazione neutrale e sicura.
    • Oenoferm wild & pure F3: Stile „selvaggio“ dal complesso profilo aromatico, con un potenziale di fermentazione unico, per i lieviti indigeni.
    • Oenoferm X-thiol F3: Lievito ibrido a tolleranza alcolica per aroma esotici.
    • Oenoferm Zweigelt F3: Lievito per vino rosso per la fermentazione tipica varietale di uve Zweigelt.
    • Oenologia LR17: Per la fermentazione di mosti rossi.
  • Nutrizione dei Lieviti nel Vino

    Un buon apporto nutriente di lieviti è necessario per una fermentazione senza interferenze.

    Soltanto se posto in condizioni ottimali il lievito è in grado di convertire completamente lo zucchero in alcol e formare, al tempo stesso, gli aromi fermentativi desiderati. Un gran numero di vini, o addirittura la maggior parte dei vini, non sono sufficientemente dotati di nutrienti. Le muffe riducono ulteriormente la dotazione naturale di nutrienti. Di regola, conviene quindi aggiungere un prodotto combinato per ottimizzare la nutrizione dei lieviti al mosto d’uva, evitando in questo modo la carenza di sostanze nutritive e garantendo un sicuro processo di fermentazione.

    Il dosaggio mirato dei nutrienti riduce la formazione di composti solforati. Ciò permette la produzione di vini sicura per il consumatore.
    Un buon apporto nutriente di lieviti è necessario per una fermentazione pulita.

    Soltanto se posto in condizioni ottimali il lievito è in grado di convertire completamente lo zucchero in alcol e formare, al tempo stesso, gli aromi fermentativi desiderati. Un gran numero di mosti di vino, o addirittura la maggior parte dei vini, non sono sufficientemente forniti di nutrienti. La muffa riduce ulteriormente la riserva naturale di nutrienti. Di regola, conviene quindi aggiungere un prodotto combinato per ottimizzare la nutrizione dei lieviti al mosto d’uva, evitando in questo modo la carenza di sostanze nutritive e garantendo un sicuro processo di fermentazione.

    Il livello di nutrizione del lieviti si abbassa notevolmente dopo il riscaldamento del mosto. Per ottenere vini rossi secchi deve quindi essere ripristinato

    • PuroCell O: Preparazione di parete cellulare pura, organica e certificata per l’assorbimento delle sostanze che inibiscono la fermentazione e ne promuovono l’attività.
    • VitaDrive F3: Attivatore biologico per il processo di reidratazione dei ceppi di lieviti secchi.
    • VitaFerm Bio: Il primo nutriente per lieviti certificato di origine biologica al 100%.
    • VitaFerm Ultra F3: Complesso multi nutriente.
    • Vitamon A, B, Combi: Sostanze per l’alimentazione ottimale dei lieviti.
    • Vitamon CE: Apporto nutritivo per mosti fortemente pre-chiarificati.
    • VitaSal: Sale nutriente multicomponente.

  • FML nel Vino

    I consumatori richiedono vini bianchi dotati di una buona acidità. La tendenza si dirige verso vini bianchi molto ben strutturati, ben bilanciati, moderni e che, al tempo stesso, possano essere prodotti utilizzando batteri lattici selezionati.

    La fermentazione malo-lattica è particolarmente adatta per le varietà di uve Pinot bianco e Chardonnay, ma anche per il Riesling un trattamento con colture starter può avere un effetto positivo sulla riduzione dell’acidità.

    Nella vinificazione del rosso la fermentazione malo-lattica è semplicemente indispensabile. I batteri lattici convertono l’acido malico in acido lattico dal sapore più morbido che dona al vino rosso una gradevole, vellutata morbidezza, una struttura migliore ed il profilo d’aroma mirato che si desidera. I vini così ottenuti sono caratteristici, la valutazione sensoriale brillante.

    I vini rossi inoculati con batteri lattici sono pronti prima rispetto agli altri per l’imbottigliamento.

    • BactiCare: Per l’eliminazione delle attività microbiologiche indesiderate di batteri Gram (+) nell’uva pigiata, nel mosto, nei vini e spumanti.
    • Bi-Start Fresh SK55: Batteri per la fermentazione malolattica in vini bianchi e rosé.
    • Bi-Start Forte SK 2: Batteri lattici per vini bianchi e rossi.
    • Bi-Start Nutri: Nutrimento per fermentazione malo-lattica.
    • Bi-Start Vitale SK11: Coltura starter per fermentazione malolattica per vini rossi e bianchi.
  • Correzione acidità del vino

    Le condizioni climatiche portano ai più differenti contenuti di acido, che cambiano da annata ad annata. Questo provoca frequentemente aromi disarmonici nel vino. Sono stati approvati diversi metodi che possono essere utilizzati per neutralizzare l’acidità; la deacidificazione standard, fine, e doppio sale; la scelta  dipende dal contenuto di acido presente e dalle sue proporzioni.
    I contenuti di acido cambiano da annata ad annata a seconda delle condizioni climatiche. Questo provoca spesso sapori disarmonici nel vino. L’acidità può essere neutralizzata da rimedi collaudati come la deacidificazione standard, fine, al doppio sale, basandosi sul livello e sul contenuto dell’acidità.

    Il consumatore preferisce vini rossi a basso contenuto di valori acidi, cioè da 4,5 a 5,5 gr per 1 litro di acidità totale.

    • Boerovin: Acido lattico L(+) ottenuto biologicamente (liquido 80 %).
    • Erbslöh-Kalk: Carbonato di calcio puro precipitato.
    • Kalinat: Bicarbonato di potassio per la disacidificazione fine.
    • Neoanticid: Carbonato di calcio speciale per la disacidificazione a sale doppio.

 

  • Vino Giovane

    Una vinificazione mirata del vino giovane promuove e tutela la qualità finora raggiunta. Il vino deve essere in seguito trattato in modo accurato e pulito per soddisfare pienamente le aspettative del consumatore ed essere ben commerciabile. Lo scopo della vinificazione è, quindi, quello di ottenere vini ben bilanciati dai profili caratteristici. I vini dovrebbero essere trattati già anticipatamente con un trattamento adeguato.

    • Chiarifica e deproteinizzazione del Vino

      Effettuare una precoce chiarifica al termine della fermentazione è un passo importante al fine di assicurare al vino uniformità, purezza e stabilità ed evitare difetti.

      In aggiunta, già durante la chiarifica, le nostre miscele di prodotti contribuiscono ad una positiva valutazione sensoriale.

      La bentonite è un materiale argilloso multi-strato adatto all’assorbimento delle proteine e alla chiarifica. La gamma di applicazioni di una singola bentonite dipende dalla materia prima selezionata e dal processo di raffinamento. In alcuni casi, la bentonite può essere aggiunta prima della fermentazione.

      Una chiarifica effettuata subito dopo il termine della fermentazione è un passo importante per assicurare al vino uniformità, purezza e stabilità ed evitare difetti. Migliora, inoltre, la successiva filtrazione e riduce i costi.

      In aggiunta, già durante la chiarifica, le nostre miscele di prodotti contribuiscono ad una positiva valutazione sensoriale.

      La bentonite è un materiale argilloso multi-strato adatto all’assorbimento delle proteine e alla chiarifica. La gamma di applicazioni di una singola bentonite dipende dalla materia prima selezionata dal processo di raffinamento. In alcuni casi, la bentonite può essere aggiunta prima della fermentazione.

      Nella produzione di vino rosso la riduzione delle proteine gioca un ruolo assai minore di ciò che avviene per il vino bianco.

      • Blancobent UF: Una bentonite in polvere di elevata purezza particolarmente efficace.
      • ErbiGel Bio: Gelatina alimentare certificata Biologica al 100 % per la flottazione, la chiarifica e per la riduzione di polifenoli.
      • ErbiGel Liquid: Gelatina liquida ottenuta per idrolisi acida.
      • FloraClair: Proteina vegetale naturale per la chiarifica e l’armonizzazione.
      • FloraClair Liquid: Proteina vegetale liquida per la chiarifica e l’armonizzazione di mosto e vino.
      • GranuBent PORE-TEC: Bentonite di sodio granulata secondo la tecnologia PORE-TEC.
      • IsingClair-Hausenpaste: Gel di ittiocolla per una chiarifica delicata.
      • Klar-Sol 30: Sol di silice alcalina per la chiarifica.
      • Klar-Sol Super: Sol di silice speciale di grande efficacia per la chiarificazione.
      • NaCalit PORE-TEC: Bentonite calcio-sodica di qualità superiore.
      • SodiBent Supra: Polvere di bentonite di sodio pura e naturale.
      • VinoGel CF: Prodotto assorbente e di chiarifica liquido con un elevata affinità tannica, privo di caseina.
    • FML nel Vino

      I consumatori richiedono vini bianchi dotati di una buona acidità. La tendenza si dirige verso vini bianchi molto ben strutturati, ben bilanciati, moderni e che, al tempo stesso, possano essere prodotti utilizzando batteri lattici selezionati.

      La fermentazione malo-lattica è particolarmente adatta per le varietà di uve Pinot bianco e Chardonnay, ma anche per il Riesling un trattamento con colture starter può avere un effetto positivo sulla riduzione dell’acidità.
      Nella vinificazione del rosso la fermentazione malo-lattica è semplicemente indispensabile. I batteri lattici convertono l’acido malico in acido lattico dal sapore più morbido che dona al vino rosso una gradevole, vellutata morbidezza, una struttura migliore ed il profilo d’aroma mirato che si desidera. I vini così ottenuti sono caratteristici, la valutazione sensoriale brillante.

      • BactiCare: Per l’eliminazione delle attività microbiologiche indesiderate di batteri Gram (+) nell’uva pigiata, nel mosto, nei vini e spumanti.
      • Bi-Start Fresh SK55: Batteri per la fermentazione malolattica in vini bianchi e rosé.
      • Bi-Start Forte SK 2: Batteri lattici per vini bianchi e rossi.
      • Bi-Start Nutri: Nutrimento per fermentazione malo-lattica.
      • Bi-Start Vitale SK11: Coltura starter per fermentazione malolattica per vini rossi e bianchi.
    • Deacidificazione del Vino

      I contenuti di acido cambiano da annata ad annata a seconda delle condizioni climatiche. Questo provoca spesso sapori disarmonici nel vino. L’acidità può essere neutralizzata da rimedi collaudati come la deacidificazione standard, fine, al doppio sale, basandosi sul livello e sul contenuto dell’acidità.
      I contenuti di acido cambiano da annata ad annata a seconda delle condizioni climatiche. Questo provoca spesso sapori disarmonici nel vino. Il modo migliore per armonizzare l’acidità nel vino rosso, è certamente la fermentazione malo lattica. Comunque, anche la deacidificazione fine e standard vengono applicate in determinate condizioni, per la vinificazione dei rossi leggeri e i rosé. Nei casi di eccezionale difficoltà si può impiegare la deacidificazione doppio sale o doppio sale prolungato.

      • Erbslöh-Kalk: Carbonato di calcio puro precipitato.
      • Kalinat: Bicarbonato di potassio per la disacidificazione fine.
      • Neoanticid: Carbonato di calcio speciale per la disacidificazione a sale doppio.
  • Valutazione Organolettica

    La valutazione organolettica è il criterio decisivo, più importante per ogni vino. Naturalmente, per raggiungere un’ottima qualità, le basi vengono gettate nel vigneto e più tardi con un’appropriata vinificazione del mosto. Durante le varie fasi, dalla vinificazione del vino giovane fino all’imbottigliamento, il livello di qualità finora raggiunto deve essere preservata e migliorata ulteriormente per ottenere vini finiti con profili di prima classe. Per scegliere il metodo giusto fra molteplici possibilità, la scelta deve essere sempre garantita da test preliminari.

    • FML nel Vino

      I consumatori richiedono vini bianchi dotati di una buona acidità. La tendenza si dirige verso vini bianchi molto ben strutturati, ben bilanciati, moderni e che, al tempo stesso, possano essere prodotti utilizzando batteri lattici selezionati.

      La fermentazione malo-lattica è particolarmente adatta per le varietà di uve Pinot bianco e Chardonnay, ma anche per il Riesling un trattamento con colture starter può avere un effetto positivo sulla riduzione dell’acidità.

      Nella vinificazione del rosso la fermentazione malo-lattica è semplicemente indispensabile. I batteri lattici convertono l’acido malico in acido lattico dal sapore più morbido che dona al vino rosso una gradevole, vellutata morbidezza, una struttura migliore ed il profilo d’aroma mirato che si desidera. I vini così ottenuti sono caratteristici, la valutazione sensoriale brillante.

      • BactiCare: Per l’eliminazione delle attività microbiologiche indesiderate di batteri Gram (+) nell’uva pigiata, nel mosto, nei vini e spumanti.
      • Bi-Start Fresh SK55: Batteri per la fermentazione malolattica in vini bianchi e rosé.
      • Bi-Start Forte SK 2: Batteri lattici per vini bianchi e rossi.
      • Bi-Start Nutri: Nutrimento per fermentazione malo-lattica.
      • Bi-Start Vitale SK11: Coltura starter per fermentazione malolattica per vini rossi e bianchi.
    • Armonizzazione del Vino

      Per una presentazione ottimale, quasi tutti i vini devono essere, in qualche modo, corretti. In modo particolare il trattamento finale, poco prima dell’imbottigliamento, completa il vino ed elimina toni indesiderati. Si consiglia di effettuare test preventivi al fine di ottimizzare il gusto. Nell’imbottigliamento precoce, si possono ottimizzare tempo o maturità.

      Quasi tutti i vini possono essere leggermente “corretti” per raggiungere il risultato ottimale. Un processo detto di “finitura” è usato poco prima dell’ imbottigliamento per arrotondare il vino e attenuare i toni indesiderati. Si consiglia di effettuare test preventivi per ottimizzare il gusto.

      Le tecnologie disponibili per armonizzare il vino rosso (anche a breve termine) variano dalla riduzione del tannino fino ad un dosaggio mirato dei tannini enologici.

      • Degustin: Un composto a base di uno speciale e reticolato diossido di silicio con integrazione dei fattori montmorillonitici da estratti minerali di bentonitex.
      • Erbslöh PVPP: Polivinilpolipirrolidone.
      • FloraClair: Proteina vegetale naturale per la chiarifica e l’armonizzazione.
      • FloraClair Liquid: Proteina vegetale liquida per la chiarifica e l’armonizzazione di mosto e vino.
      • FloraClair Adsorb: Prodotto in polvere a base vegetale per l’assorbimento dei polifenoli in eccesso nel mosto. Misura profilattica per prevenire l’ossidazione e sentori di amaro.
      • FloraClair Sense: Prodotto per il trattamento organolettico a base vegetale, per l’armonizzazione dei vini.
      • Gerbinol CF: Assorbente di sostanze tanniche a base di gelatine, silicati e ittiocolla. Privo di caseina.
      • Gerbinol Super: Prodotto altamente efficace per l’assorbimento delle sostanze tanniche.
      • Granucol: Carbone attivo granulato ad azione selettiva per la riduzione dei toni di colore.
      • HarmoVin CF: Composto specifico per l’armonizzazione del vino. Privo di caseina.
      • IsingClair-Hausenpaste: Gel di ittiocolla per una chiarifica delicata.
      • Kal-Casin Leicht löslich: Speciale caseinato di potassio per la riduzione del contenuto dei tannini nei vini.
    • Sensazione Gustativa e Stabilizzazione del Colore

      Le proprietà organolettiche possono essere esaltate riducendo le quantità eccessive di tannini amari ed astringenti. L’aumento della sensazione gustativa rende il vino più ricco e corposo. Tale scopo viene raggiunto mediante l’utilizzo di gomma arabica e tannino.

      I vini rossi e i rosé sono protetti contro la precipitazione del colore. Il colore deve essere stabilizzato.

      • Erbslöh Gummi arabicum: Gomma arabica powder.
      • HydroGum: Gomma arabica liquida.
      • HydroGum Bio: Gomma arabica liquida di qualità biologica.
      • SensoVin: Agente asorbente specifico per un impeccabile effetto sensoriale, per il moderno affinamento dei vini.
      • Tannivin Allier Extrafine: Tannino di rovere privo di sostanze tanniche astringenti, incrementa toni di vaniglia, caffè liquirizia, cacao.
      • Tannivin Amalfi: Mix di tannini idrolizzabili e condensati.
      • Tannivin Amarena: È un mix di tannini idrolizzabili e condensati, da impiegare sia su vini rossi che rossi in fermentazione, macerazione e affinamento.
      • Tannivin EH: Tannin EH è un tannino enologico purissimo di origine botanica. Per la produzione di Tannin EH vengono utilizzati solo legni selezionati ricavati dai tronchi di origine francese essiccati alla’aria.
      • Tannivin Galléol: Tannino di galle.
      • Tannivin Grape: Tannino di uva ricavato da uve francesi a piena maturazione.
      • Tannivin Multi: Tannin Multi è un tannino per uso enologico di elevata purezza e di origine botanica. Il prodotto è una combinazione ottimale di tannino di rovere e di tannino di quebracho, quindi offre i vantaggi di entrambi i tannini.
      • Tannivin Superb: Tannino in legno di rovere privo di sostanze tanniche e astringenti.
    • Rimozione dei tioli nel Vino

      Nonostante i toni indesiderati di tioli nel vino fossero descritti per la prima volta già alla fine del 19° secolo, il loro sviluppo e, soprattutto, la loro prevenzione non è ancora oggi definitivamente chiarita. La loro rimozione (include idrogeno solforato, mercaptano ed altri), a discapito della qualità, ogni anno causa problemi ai produttori di vini.

      Kupzit® è un prodotto innovativo che consente un’efficace rimozione dei tioli senza, però, lasciare alcuna nota metallica al gusto del vino. Nella maggior parte dei casi non è necessaria un ulteriore chiarifica al blue. Dopo aver superato test intensivi in molti paesi europei, Kupzit®  è ora approvato in tutta Europa.

      • Ercofid: Prodotto a base di Cloruro di Argento per rimuovere odori indesiderati di composti di zolfo
      • Kupfat: Per l’eliminazione dei toni estranei di solfidrato e similari.
      • Kupzit: Preparazione al citrato di rame per l’eliminazione degli odori di solfidrato.
    • Chips di rovere per il Vino

      L’effetto positivo del legno di rovere sulla qualità del vino è innegabile. C’è una differenza sostanziale fra i vini conservati in botti di legno e quelli conservati nelle cisterne. Quando si applicano chips di rovere, si possono ottenere effetti analoghi. L’ uso di chips riduce il periodo di affinamento. A seconda della scelta dei relativi chips, l’aroma del vino varia e può essere diretto verso un particolare profilo desiderato. I chips valorizzano in modo particolare le varietà di vitigni Pinot dal gusto intenso. Un altro fattore importante a favore dell’uso di chips è il risparmio e la conservazione sostenibile del legno grezzo della quercia che ha una crescita lenta, dato che la quantità di legno necessaria è considerevolmente inferiore a quella necessaria per fare barriques.

      I chips sono stati approvati dalle direttive Europee (EG) 606/2009 in data 10 Luglio 2009. Per l’impiego vedi normative nazionali.

      Sui vini rossi, i chips di rovere hanno un ulteriore ed importante effetto stabilizzante sul colore, dovuto all’aumento di polimerizzazione degli antociani.

      • OakyVin: L’utilizzo di trucioli in legno di Rovere viene regolato dal 10. Luglio 2009 dall’UE.
      • OakyVin Bags & Tubes: Sacchetti in puro cotone, per il riempimento con gli OakyVin-Chips.
  • Stabilizzazione

    La prevenzione del deterioramento microbiologico e della torbidità richiede metodi appropriati stabilizzanti. La stabilità proteica è un requisito fondamentale che deve essere rispettato in un vino commerciabile.

    • Cristalli

      Il problema della precipitazione di cristalli si  verifica a partire da quando il vino è imbottigliato. A causa del periodo per lo più breve di vinificazione, spesso non c’è abbastanza tempo a disposizione per la cristallizzazione naturale.
      Utilizzando VinoStab ®, si può evitare una costosa e insicura stabilizzazione a freddo. A differenza dell’ acido metatartarico, VinoStab ® è approvato come agente di stabilizzazione per le esportazioni di vino di tutto il mondo.

      • Kali-Contact: Preparazione speciale di germi cristallini di bitartrato di potassio frazionati per una stabilizzazione tartarica naturale.
      • MetaGum: Composto omogeneo specificamente condizionato contenente acido metatartarico e gomma arabica, per una stabilizzazione dei cristalli di lunga durata.
      • Metavin: Acido metatartarico esterificato in modo delicato.
      • Metavin Opti: Acido metatartarico speciale con esterificazione ottimale.
      • VinoStab: Carbossimetilcellulosa per la stabilizzazione tartarica di lunga durata.
    • Microbiologia

      Un vino con difetti microbiologici non è vendibile. Oltre alle condizioni igieniche nella cantina, una solfitazione congrua e un controllo permanente di SO2, sono fattori decisivi per garantire che i vini in bottiglia non abbiano problemi microbiologici. La vitamina C e il sorbato hanno un effetto di sostegno.

      • Ercobin: Vitamina C pura per proteggere dall’ossidazione e stabilizzare l’aroma.
      • Kadifit: Bisolfito di potassio puro per la solfitazione di uva pigiata, mosto, vino e vino di frutta.
      • Vinosorb neu: Per la prevenzione di fermentazioni tardive in occasione di imbottigliamento con sterilizzazione a freddo.
      • VinProtect: Prodotto specifico per la protezione da ossidazione e da microorganismi indesiderati e per la conservazione del potenziale aromatico.
  • Filtrazione

    La filtrazione è un passo importante nella vinificazione. Per ridurre al minimo i costi della  filtrazione ed evitare perdite di qualità, il vino deve essere preparato con una buona pre-chiarifica.

    Se ci si aspettano problemi di chiarifica e filtrazione, per esempio nei casi di uve infestate da botrite, mosti termo vinificati, ecc., si raccomanda un’applicazione di enzimi speciali.

    • Enzimi Speciali

      Degli enzimi, appositamente sviluppati, sono in grado di degradare le sostanze mucose e i colloidi. In questo modo, la filtrazione è sensibilmente facilitata e i costi di filtrazione sono ridotti al minimo.

      • Trenolin Filtro DF: Enzima di alta efficacia per la chiarifica e la filtrazione, esente da attività di depsidasi.
    • Coadiuvanti di Filtrazione

      La filtrazione è facilitata da coadiuvanti di filtrazione come la farina fossile e la perlite. L’effetto e le prestazioni della filtrazione possono essere potenziate da fibre di cellulosa.
      La cellulosa a fibra lunga facilita la formazione di depositi durante il travaso del mosto e la deacidificazione senza speciali attrezzature e strutture.

      • CelluFluxx: Il Coadiuvante di filtrazione conveniente a base di materie prime vegetali.
      • Dicalite Kieselgur: Coadiuvante di filtrazione.
      • Dicalite Perlite: Coadiuvante di filtrazione.
      • Trub-ex Neu: Prodotto a base di cellulosa utile nella pressatura e nella lavorazione del torbido.
      • VarioFluxx: Coadiuvanti di filtrazione mirata della permeabilità del pannello filtrante (azione di drenaggio).
    • Mezzo di filtrazione

      • eSan-Filtertuch: Il telo filtrante-eSan® è adatto per i filtri a pressa ed è preparato per le specifiche esigenze dell’industria delle bevande per la lavorazione di sedimenti della flottazione e della pre chiarifica del mosto.
      • Filterschichten G-Reihe: Strati filtranti – vino.
  • Spumantizzazione

    Le procedure di miglioramento e finitura del vino e dei vini spumanti richiedono particolari lieviti secchi selezionati. Nonostante la quantità di nutrienti relativamente bassi e gli alti contenuti alcolici già presenti, i lieviti devono essere in grado di eseguire la seconda fermentazione. Per questo scopo, soltanto ceppi bayanus appositamente selezionati possono essere utilizzati.

    • Erbslöh CompactLees: Sospensione chiarificante come supporto al remuage nella fermentazione in bottiglia
    • Seccoferm: Coltura pura granulare di lieviti secchi per la produzione di spumante.
  • Strumenti di analisi

    • BentoTEST: Metodo veloce per determinare il livello di bentonite per il vino e per il mosto dolce.
    • Erbslöh EasyKristaTest: Set applicativo con conduttometro per la valutazione della stabilità tartarica nel vino.